Archivio mensile:ottobre 2016

Grande successo per la finale di Poesis 2016

Con rimarchevole e caloroso affetto di pubblico da Italia tutta, si è ier sera svolta la cerimonia di premiazione del II concorso internazionale di poesia per studenti de La Congrega Letteraria “Poesis”. Vietri sul Mare ha con i tanti giovani festeggiato una giornata fattiva di visita ed espressione culturale, certo e unico volano di uno sviluppo anche socioeconomico per il territorio al cui incremento La Congrega Letteraria crede fermamente.
Dopo la sezione dedicata agli studenti stranieri, la quale ha visto vincitori ex aequo Teodora Costea da Seattle USA e Dea Car da Fiume, Croazia, i quaranta finalisti, degna ambasceria poetica di numerose province italiane, si sono disputati menzioni insignite da enti e associazioni territoriali (Forum Giovani Vietri, Istituto Comprensivo Statale “A. Pinto” Vietri sul mare, BAR bottega artigiana relazionale, CEO Associazione Culturale, Circolo Della Stampa e Stampa Estera Costa D’Amalfi, Il Quaderno Edizioni, Pro Loco Vietri sul Mare, Informagiovani InforVietri, comune di vietri sul mare e Provincia di Salerno) e i primi sei premi, così assegnati:
1 Premio • Ilaria D’Alessandro, dalla prov. di Cosenza, con “Andremo a Parigi”;
2 Premio • Chiara Briganti, dalla prov. di Taranto, con “Cieli tersi”;
3 Premio • Vianca Tancio Quinzon, dalla prov. di Roma, con “Il canto di Tahira”;
4 Premio • Lorenzo Corgiat Mecio, dalla prov. di Torino, con “Rincorrersi”;
5 Premio • Gabriele Mordini, dalla prov. di Reggio Calabria, con “Pellegrino dell’amore”;
6 Premio • Sofia Abu Irsheid, dalla prov. di Modena, con “Bruises”.
Essere scelti su numerosissimi partecipanti e far parte di una così ristretta in proporzione rosa di finalisti, fa onore ai partecipanti tutti, tutti vincitori con i loro sentimenti, le loro denunce, i loro ricordi e le loro speranze, tutti esempio di fulgido impegno culturale che non può che loro spianare un roseo futuro.
Ad maiora, ragazzi!
E un ad maiora anche a Vietri sul Mare, sempre più, anche grazie alle nostre iniziative, lodevole teatro di occasioni, di incontri, di sviluppo e di bellezza.

L'immagine può contenere: 1 persona , spazio al chiuso
di Alfonso Vincenzo Mauro

Gran finale di Poesis, Sabato 8 ottobre 2016

Sempre e come già in passato favorevolmente distinto dalla nota di fiera devozione a un lavoro serio e attento, nonché concretamente volto all’onesta crescita culturale e sociale del territorio, cifra inconfondibile di tutti gli eventi de La Congrega Letteraria, si è dopo lungo cimento concluso il lavoro di giuria della seconda edizione del suo concorso internazionale di poesia per studenti “Poesis“. La giuria (composta da i direttori artistici prof. Antonio Gazia e Alfonso Mauro, e dai membri prof. Aniello Di Mauro, prof. Antonio Avallone, prof.ssa Rossella Nicolò e Letizia Pizzarelli) si è instancabilmente confrontata e permeata con i mondi, i ricordi, le speranze, le inquietudini, le denunce e i sentimenti di quasi 500 ragazzi partecipanti – tutti aspiranti cultori della bella parola scritta che presume parlare, e magari ci riesce, per tutti noi: la Poesia. Il rapportarsi con un oltre che quintplicatosi numero di elaborati, quantunque rischiando di palesarsi arduo per un concorso alla sua sola seconda edizione, è tuttavia sempre rinvigoritosi e per l’orgogliosa consapevolezza di sempre avvicinare più giovani alla cultura, e per la lusinghiera capillarità di diffusione del bando, al quale hanno in risposta scritto e poetato partecipanti dall’estero: Stati Uniti, Croazia, Ghana, Romania, Tunisia, Russia, Filippine, Brasile, Germania, Nepal, Slovenia, Albania e India; e da ben 57 delle 107 provincie italiane; tra costoro, con paziente studio, si sono eletti i seguenti finalisti:PER LA SEZIONE ITALIANI:

  • Alberto Ciufici e Chiara D’Elia, dalla prov. di Lecce, con “I canto inferno – Parodia in chiave moderna”;
  • Alessandro Ambrosio, dalla prov. di Salerno, con “I riflessi della sera”;
  • Alessandro Mucciolo, dalla prov. di Salerno, con “E wajun e miezz ‘o pont’”;
  • Carolyn Ann Benizio, dalla prov. di Caserta, con “Notte mitologica”;
  • Chiara Briganti, dalla prov. di Taranto, con “Cieli tersi”;
  • Classe III H dell’I.P. “M. Pantaleoni” di Frascati, dalla prov. di Roma, con “Spirito indomo”;
  • Diletta Cappannini, dalla prov. di Perugia, con “Lo scoppio”;
  • Elisa Agnolet, dalla prov. di Treviso, con “La sfida”;
  • Emanuele Grassilli, dalla prov. di Bologna, con “A Pier Vittorio Tondelli”;
  • Eva D’Onofrio, dalla prov. di Chieti, con “Il canto dei sussurri”;
  • Francesca Dalle Vedove, dalla prov. di Verona, con “App e Appunto”;
  • Francesca Izzo, dalla prov. Salerno, con “L’Amore è vento impetuoso”;
  • Francesco Marangi, dalla prov. di Savona, con “Qualcosa di impalpabile (dedicato a Giovanna)”;
  • Gabriele Mordini, dalla prov. di Reggio Calabria, con “Pellegrino dell’amore”;
  • Ilaria D’Alessandro, dalla prov. di Cosenza, con “Andremo a Parigi”;
  • Lorenzo Corgiat Mecio, dalla prov. di Torino, con “Rincorrersi”;
  • Luca De Plano, dalla prov. di Bologna, con “Testamento moderno di passaggio”;
  • Maria Casaro, dalla prov. di Verona, con “Una poesia”;
  • Riccardo Canaletti, dalla prov. di Macerata, con “Ti prendo”;
  • Roberta Campolo, dalla prov. di Reggio Calabria, con “La Dama”;
  • Santo Celi, dalla prov. di Reggio Calabria, con “Il dolore di un bambino è il dolore dell’intera umanità”;
  • Sara Boccassi, dalla prov. di Roma, con “Ti ho cercata in un libro illustrato”;
  • Serena Milo, dalla prov. di Caserta, con “Il gioco delle parti”;
  • Sofia Abu Irsheid, dalla prov. di Modena, con “Bruises”;
  • Umberto Vigorito, dalla prov. di Salerno, con “Amico di lettere”;
  • Vianca Tancio Quinzon, dalla prov. di Roma, con “Il canto di Tahira”;
  • Vincenzo Gatto, dalla prov. di Gorizia, con “Father you are the example of sacrifice”;
  • Vittorio Sorrentino, dalla prov. di Salerno, con “Inchiostro digitale”;

PER LA SEZIONE STRANIERI

  • Alexandra Maria Stanciu, da Bucarest (Romania), con “Când”;
  • Amanda Mehmeti, da Norimberga (Germania), con “L’ultima alba”;
  • Amina Karin Sahir, da Capodistria (Slovenia), con “Happy ending”;
  • Anna Syasina, da Mosca (Russia), con “Aspettami nel tuo cuore”;
  • Braden Mayfield, da Knoxville (Tennessee, USA), con “A dark splintered red-tipped arrow”;
  • Dea Car, da Fiume (Croazia), con “Patria”;
  • Joseph Dibenedetto, da New York (USA), con “Queeritalian”;
  • Letizia Cristofanetti, da Mosca (Russia), con “Noia”;
  • Nastia Karaback, da Mosca (Russia), con “Il mostro delle tenebre”;
  • Teodora Costea, da Seattle (Washington, USA), con “Love town”.

Essi concorreranno, Sabato 8 Ottobre, alle ore 18:00, presso l’Oratorio dell’Arciconfraternita SS. Annunziata – SS. Rosario di Vietri sul Mare (alla via S. Giovanni n°13), all’assegnazione di premi (danaro, trofei in ceramica e attestati) e menzioni di merito (opere in ceramica e attestati); preme ovviamente rammentare come la ceramica vietrese, questa ad opera di BAR – Bottega Artigiana Relazionale, fido partner de La Congrega Letteraria, abbia un imprescindibilmente importante ruolo nel veicolare, oltre sé stessa e la sua bellezza, anche questa cultura. Vietri sul Mare, per l’impegno e l’eccellente disposizione di Amministrazione (particolarmente vicini al concorso, si rammentano il sindaco avv. Francesco Benincasa e l’Assessore alla cultura Giovanni De Simone) ed operatori turistici e culturali, riesce a viepiù dignitosamente abbigliarsi della veramente fattiva veste di polo artistico e turistico che, invidiabilmente in avanti accompagnandola, per palese ragione le spetta.
Alfonso Mauro